Come fare ricorso al Tar

Come fare ricorso al Tar? Per fare ricorso amministrativo sono necessari tre requisiti fondamentali: il primo requisito è ovviamente incaricare un avvocato amministrativista quotato e dotato di notevole esperienza e professionalità. Il secondo requisito riguarda i limiti di tempo e i termini per proporre un ricorso al Tar. Quello delle tempistiche rappresenta un elemento di fondamentale importanza in tutti gli atti giuridici di qualsiasi natura, ordine e grado. Per quanto riguarda la procedura per avanzare ricorso al Tar non devono essere passati i 60 giorni dalla data di pubblicazione dell’atto che si intende impugnare. Per quanto attiene nello specifico le ammissioni alle facoltà universitarie i tempi sono di rispettivamente 60 giorni dalla data di pubblicazione delle graduatorie. Nel calcolo dei giorni devono essere compresi anche i giorni festivi. Sempre in riferimento ai tempi relativi alla presentazione del ricorso al Tar, scaduti i 60 giorni l’atto deve già essere stato redatto e notificato alle parti.

Il processo amministrativo

Un processo amministrativo ha inizio per mezzo di notifica di ricorso presso il Tar. Quest’ultima è la sigla di Tribunale Amministrativo Regionale. Nell’atto di ricorso deve essere contenuta l’istanza di discussione; l’istanza può essere depositata contestualmente al ricorso o in alternativa fino a due anni successivi al deposito stesso. Quando il Tribunale ha ricevuto il ricorso, il cancelliere procede alla formazione del fascicolo, il quale verrà poi sottoposto al Presidente del Tar. Quest’ultimo entro il termine di venti giorni provvederà a fissare l’udienza. Nella fase successiva verrà data la possibilità alle parti di presentare i documenti fino al termine di 20 giorni prima della data dell’udienza. I legali nei termini di 10 giorni prima dell’udienza potranno inoltre produrre memorie.

Costo di un ricorso al Tar

Per quanto attiene il costo di un ricorso al Tar, è difficile stabile in termini generali un importo per questo tipo di consulenza legale. Le spese che dovranno essere sostenute non riguardano infatti solamente il ricorso in sé, ma anche i costi relativi agli onorari degli avvocati. In termini generali possiamo dire che il costo di una consulenza per l’interna procedura si articola in un prezzo di indicativamente 2.500 Euro. Per una consulenza legale amministrativa e redazione di ricorso al Tar, affidatevi alla grande esperienza e professionalità di Studio Legale Nuovi Avvocati.

Chiama ora!