Cos’è il reato contro il patrimonio

I cosiddetti reati contro il patrimonio sono disciplinati dagli articoli 624-648 quater C.P. nel titolo XIII (libro secondo) del codice penale.  Si tratta di delitti contro il patrimonio, cioè azioni delittuose perpetrate con molteplici modalità al fine di offendere i diritti degli assetti economici-patrimoniali altrui.

Che cosa significa reato contro il patrimonio

Con l’espressione “reato contro il patrimonio” è da intendere-come indicato nel codice penale– il delitto offensivo verso il patrimonio altrui. Sono da annoverare alla categoria: l’estorsione, la truffa, il furto (borseggio, taccheggio, furto di auto o in appartamento), il sequestro di persona a scopo estorsivo, la ricettazione, la rapina, il riciclaggio, l’appropriazione indebita, il danneggiamento a immobili o a cose mobili.

Ciascuno dei seguenti delitti mira a danneggiare il patrimonio degli altri al fine di beneficiarne in prima persona con un illecito arricchimento a danno della vittima. Per esempio, nel caso del furto il ladro si appropria dell’immobile altrui traendone un profitto; la rapina implica l’aggravante della minaccia o violenza per appropriarsi di un bene. Ben diversa è, invece, la truffa, dove l’arricchimento viene attuato ingannando la vittima con artifici e raggiri che inducono il soggetto a consegnare il proprio denaro volontariamente.

Come se ne può dedurre, al di là della modalità e della gravità del delitto, l’elemento comune a tutti i tipi di reati contro il patrimonio è sempre la persona offesa o aggredita che subisce un danno. Cosa fare allora per proteggersi da tali reati?

Come tutelarsi dai reati contro il patrimonio

Per tutelarsi dai reati contro il patrimonio bisogna affidarsi a professionisti del settore, come lo studio legale Nuovi Avvocati, che avvalendosi delle proprie competenze giuridiche possano fornire una consulenza a 360 gradi vagliando attentamente tutti i casi prima di prestare un servizio legale ad hoc.

La misura precauzionale maggiore resta di fatto il raziocinio dell’individuo. Basta un po’ di attenzione in più, come, ad esempio: non effettuare versamenti anticipati su conti di sconosciuti ( le truffe informatiche sono sempre più frequenti),  chiudere la borsa ed averla sempre a portata di mano ( specie quando si è in posti affollati), investire in serramenti antifurto che possano garantire un ambiente più sicuro o fungere almeno da deterrente per i malintenzionati.

Contatta gli esperti Nuovi Avvocati per un’assistenza professionale di massima trasparenza. Prenditi cura dei tuoi beni patrimoniali.

 

Chiama ora!